C21A298B-DFAB-4F9A-BF6C-ECA59AC86B5C

I FIORI DI BACH PER AFFRONTARE LA PAURA

LA FLORITERAPIA IN AIUTO PER UN’EMOZIONE PRIMARIA: LA PAURA

Come ogni emozione, la paura, da risposta istintiva dell’organismo a una situazione di pericolo, si può trasformare in uno stato emotivo alterato permanente, su cui si può intervenire anche con i fiori di Bach.

I fiori di Bach per la paura costituiscono il primo gruppo di rimedi floreali che lo stesso Dottor  Edward Bach individuò, dopo le ricerche condotte sui nosodi, e dopo avere sperimentato gli effetti di questa emozione sui reduci della Prima Guerra Mondiale, di ritorno dal fronte. Si tratta di AspenMimulusRed ChestnutCherry Plum e Rock Rose.

La paura, un’emozione primaria

Quando un pericolo minaccia la nostra integrità o tranquillità ecco che subentra la paura: un’emozione primaria, comune sia all’uomo, che a molte specie animali, con la funzione di richiamare una risposta specifica immediata del nostro organismo, volta alla sopravvivenza dell’individuo.

Se la paura permane a lungo, però,  può diventare un’alterazione emotiva con forti conseguenze sia sul piano psicologico ed anche su quello fisico.

I sintomi più frequenti sono: fiato corto, cuore in gola( tachicardia), sudorazione, stato confusionale, un’intensa emozione derivata dalla percezione di un pericolo, reale o supposto, e dominata dall’istinto, che ha come obiettivo la sopravvivenza del soggetto, rispetto a una situazione pericolosa. Questa emozione irrompe ogni qualvolta si presenti un possibile rischio per la propria incolumità, e di solito accompagna ed è accompagnata da un’accelerazione del battito cardiaco e delle principali funzioni fisiologiche difensive.

 

La principale reazione dell’organismo di fronte alla paura è la produzione di adrenalina, un ormone che permette di intensificare le funzioni fisiche e psichiche ed innalzare la soglia di attenzione. Talvolta, questa emozione è causa di alcuni fenomeni di modificazioni comportamentali permanenti, identificati come sindromi ansiose: ciò accade quando la paura non è più scatenata dalla percezione di un reale pericolo, bensì dal timore che si possano verificare situazioni, apparentemente normalissime, ma che sono vissute dal soggetto con profondo disagio. In questo senso, la paura perde la sua funzione primaria, legata alla naturale conservazione della specie, e diventa invece l’espressione di uno stato emotivo, che può inibire ogni forma di azione e condizionare il pensiero e la scelta.

RED CHESNUT FIORI DI BACH

I fiori di Bach per aiutarsi a convivere con la paura

  • Rock Rose: è il rimedio per il terror panico. Il terrore è la forma più estrema della paura, dove l’impulso di scappare è talmente elevato da ricercare una soluzione immediata: in questo caso l’individuo sceglie di ritirarsi dentro se Il terrore è una vera propria fuga verso l’interno, la muscolatura si paralizzanel tentativo di ridurre la sensibilità dell’organismo nell’agonia. Rock Rose riattiva l’energia profonda, dona coraggio, calma e lucidità; permette di affrontare la vita con coraggio e lucidità.
  • Mimulus: è il rimedio per le paure di origine conosciuta. Questo rimedio riguarda le paure specifiche e precise di cose reali e tangibili: malattie, incidenti, povertà, insetti, parlare in pubblico, la folla ecc. Chi ha bisogno di Mimulusè timido, introverso, estremamente sensibile. Si agita per un nonnulla ed evita la folla perché si sente soffocare. Il fiore aiuta a ritrovare coraggio per affrontare il mondo.
  • Aspen: è il rimedio per le paure vaghe con origine sconosciuta,per le quali non possono essere fornite né spiegazioni, né giustificazioni. L’individuo vive in uno stato di continuo allarme. Soffre di angosce e paure che possono ossessionarlo sia di giorno che di notte, perché crede che qualcosa di terribile stia per accadergli. Ha stati di angoscia e spesso ha terrore del buio.
 Il fiore frena l’immaginazione e aiuta a ritrovare la serenità, superando angosce e paure.
  • Cherry plum: è il rimedio per la paura di perdere il controllo. La persona ha la mente sovraccaricata da continue fobie e idee fisse
e ha il timore di perdere la ragione e di commettere cose terribili e spaventose, non volute, ma che tuttavia vengono alla mente e si ha l’impulso di fare. Il fiore aiuta a instaurare un buon equilibrio tra controllo ed espressione delle emozioni…
  • Red Chestnut: il rimedio per chi teme per la salute altrui. Serve a chi non può far a meno di stare in apprensione per gli altri e spesso arriva a smettere di preoccuparsi di sé; soffre di stati d’ansiaper il timore che qualche avversità possa colpire i propri cari. Il fiore permette di controllare l’ansia, mentre l’iperprotettività diventa più razionale.

COME ASSUMERE I FIORI DI BACH?

I fiori di Bach devono essere preparati da un  farmacista sulla base di una ricetta medica in quanto si tratta di floriterapia  o da un bravo ed attento erborista che conosca le funzioni dei fiori e le principali peculiarità.

FIORI DI BACH

Per quanto riguarda lo stato di paura, si può chiedere al farmacista di mettere insieme 4 o 5 fiori sopra descritti ( a seconda delle problematiche e delle caratteristiche della persona) nello stesso flacone, diluiti con acqua e brandy secondo la tradizionale ricetta del Dottor Bach e di questa se  ne assumono 4 gtt sub-linguali per 3 -4 volte al dì per circa 10 giorni.

Per info: www.studiomedicosoresi.it   Tel: 0523 371211

Author Info

Paola Soresi

No Comments

Post a Comment